Siamo parte del Network Arval, selezionati come Arval Premium Center

PNEUMATICI INVERNALI

pneumatici nev2

È molto importante avere dei pneumatici invernali sempre in ottimo stato.
Severe_snow_rating Si consiglia di montare i pneumatici da neve allo scopo di aumentare l’aderenza del veicolo in inverno, e si raccomanda di cambiare i pneumatici invernali a partire da 4,00 mm di profondità di scolpitura allo scopo di conservare una massima aderenza su suolo innevato.
I pneumatici invernali sono contraddistinti da un battistrada di diverso disegno e mescola (rispetto ai pneumatici estivi). Particolari mescole e un disegno ottimizzato per le basse temperature, conferiscono ai pneumatici invernali attrito e tenuta di strada, anche in presenza di fondi scivolosi a causa di pioggia, fango e neve. Il battistrada dei pneumatici invernali è formato da un rapporto tra pieni e vuoti, più basso rispetto ai cugini pneumatici estivi.

Come si riconoscono:
I pneumatici invernali, per essere riconosciuti tali dal Codice della Strada, devono riportare sulla spalla la sigla M+S (Mud + Snow = fango + neve); La M+S indica infatti pneumatici adatti a percorrere terreni battuti e irregolari. Insieme alla sigla M+S è presente anche un fiocco di neve con una montagna a tre cime. Tale simbolo significa che la mescola e la scolpitura della gomma è particolarmente adatta per l’uso su strade innevate o con il fondo stradale freddo (inferiore a 7 °C).

Quale l’efficacia:
» Aumentare il drenaggio dell’acqua, aumentare la tenuta su fondi bagnati e ridurre il fenomeno aquaplaning;
» Aumentare la capacità di trattenere la neve; ciò implica maggiore trazione, poiché il grip ottenuto tra neve e neve è più grande del grip ottenuto tra neve e gomma
» Permettere alla mescola di dare velocemente il grip necessario, in special modo con temperature estremamente basse

La mescola:
I pneumatici invernali si distinguono dai pneumatici estivi per la composizione della mescola ricca di silice e composti ad alta integrazione, che rimane morbida e aderente al suolo anche temperature molto basse.
Già intorno ai 6 – 7 °C la mescola diventa della morbidezza ideale per tenere al meglio la strada.
I pneumatici invernali, a causa dei materiali che compongono il battistrada, non offrono le stesse prestazioni in presenza di temperature elevate caratteristiche dei periodi estivi.
Usare quindi pneumatici invernali con temperature elevate riduce la precisione di guida e particolarmente la resa chilometrica.

Il battistrada e la scolpitura:
Il battistrada è la parte (area) del pneumatico a contatto con l’asfalto.
Il battistrada è costituito da un disegno tipicamente a freccia oppure ad onda caratterizzato da tasselli, canali, lamelle, incavi, scolpiti appositamente per offrire la migliore tenuta di strada.
I disegni tipici del battistrada dei pneumatici invernali sono:
» Battistrada simmetrico (adotta lo stesso intaglio su tutto il battistrada)
» Battistrada asimmetrico (nella parte interna ha un disegno degli intagli diverso rispetto alla parte esterna. La parte più esterna, meno ricca di intagli, reagisce meglio quando si percorrono curve veloci, viceversa l’interno, più ricco di intagli, permette un miglior drenaggio dell’acqua in situazioni di asfalto bagnato. Durante la marcia, quando abbiamo minor trasferimento di carico si usa la parte più interna, mentre quando il trasferimento è maggiore si usa la parte esterna.
» Battistrada direzionale (possono essere sia simmetrici che asimmetrici; tengono conto del senso di rotazione in modo da dare maggior trazione. I pneumatici montati a destra (della vettura) non possono essere scambiati con quelli di sinistra).

battistrada

I battistrada simmetrici e direzionali sono adatti per vetture di cilindrata medio – piccola.
Mentre il battistrada asimmetrico è indicato per vetture di cilindrata superiore dotate di maggiore coppia e potenza, vetture che, a causa delle elevate prestazioni, richiedono un battistrada estremamente performante.

Effetti aderenza:
Effetto-Cremagliera-pneumatici-invernaliEffetto Cremagliera: I pneumatici formano un’impronta nella neve: inizia il fenomeno dell’ingranamento. Un battistrada direzionale, formato da una scultura caratterizzata da specifici tasselli di gomma e da un elevato tasso d’intaglio è l’ingrediente primario dell’effetto cremagliera (riescono a trattenere la neve fresca compattandola fra la strada e il pneumatico) .

Effetto-artiglio-pneumatici-invernaliEffetto Artiglio: L’effetto artiglio è dovuto all’azione delle lamelle che agiscono come migliaia di minuscoli artigli che si aggrappano al suolo. L’effetto artiglio sarà tanto più efficiente quanto più grande è il numero di lamelle e la loro lunghezza, nonché la loro forma specifica

Superficie-pneumatici-invernaliEffetto Superficie al Suolo: Più la superficie di gomma a contatto con il suolo è grande, migliore è l’aderenza; principio importantissimo su fondi ghiacciati.


Materiali-pneumatici-invernaliMateriali: L’effetto Materiali interessa la composizione della gomma che deve rimanere morbida ed efficace quando le temperature scendono sotto i 7°C. L’aggiunta di silice nella mescola dei pneumatici invernali garantisce un’aderenza al suolo ottimale




Su quali e quante ruote montare i pneumatici invernali?
Il Codice della Strada consente il montaggio di solo due pneumatici invernali, ma per motivi di sicurezza è indispensabile montarli su tutte le ruote.
In caso contrario, sulla neve si potrebbero verificare pericolosi testa-coda per la scarsa aderenza del retrotreno (con le trazioni anteriori) mentre le trazioni posteriori non risponderebbero ai comandi dello sterzo. E anche sull’asciutto e sul bagnato il comportamento risulterebbe molto squilibrato.

Qual è il momento giusto per montare i pneumatici invernali? Non c’è una regola valida per tutti, perché contano le condizioni ambientali e meteorologiche nonché l’uso che si fa della vettura. Tuttavia, a parte l’ovvio rispetto delle eventuali ordinanze locali, è bene passare alle gomme invernali ad autunno inoltrato e tornare alle estive quando la temperatura supera stabilmente i 15°C.

Total Views: 1498 ,